riflessioni

Perchè viaggiare ci cambia? Riflessioni pre-partenza

8:12 PM

C'è poco da fare, se c'è un momento che adoro di un viaggio, è esattamente il giorno prima di partire. Cerco di gustarmi ogni volta questo momento, e come se fosse un rito, eccomi qui a fissare i miei pensieri, a cercare di bloccare queste ore che precedono il momento in cui lascerò la mia terra, per andare incontro a nuove esperienze, nuovi incontri, e nuovi ricordi da raccontare.

"Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda col tuo intelletto, e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola."
da "Il Gabbiano Jonathan Livingstone" -Bach

Se c'è una cosa che ho imparato nel tempo, è che viaggiare ci cambia. Ci cambia prospettiva, ci cambia mentalità, ci cambia il modo di vedere ciò che ci è attorno. Ci cambia forse perchè ci fa staccare dalla nostra quotidianità, ci fa dimenticare per certi aspetti la persona che siamo tutti i giorni, mettendoci davanti la nostra vera essenza, ciò di cui siamo fatti realmente. Come spesso accade, cerco di ritagliarmi questo momento, a poche ore dalla partenza, per decidere cosa lasciare a casa e cosa portare con me, e come spesso accade mi soffermo non sul cosa mettere in valigia, ma proprio su cosa voler portare con me.

Un viaggio è sempre un'occasione per mettere ordine nella propria vita, e questa volta ancora di più dato che mi avvio verso una terra tanto vicina ma dicono così diversa, pronta a vedere paesaggi che immortalerò con la mia fedele compagna di viaggio, anelando a quella sensazione in cui scatterò quelle fotografie, così lontano ma così vicino da casa.

La meta? La meta questa volta è l'Albania, e il motivo del viaggio è un viaggio verso quelle comunità che hanno bisogno di una mano, in particolare nelle vicinanze di Puke, verso nord. Porto con me quindi, la voglia di avvicinarmi ad una realtà diversa, la voglia di scoprire cosa accade proprio "di fronte a casa mia", la voglia di mettermi in gioco, e di trasmettere tutto ciò a chi verrà con me. Porto con me l'immagine di questo gabbiano, che incuriosito si affacciava dal punto più alto delle Isole Tremiti... chissà cosa immaginava, se progettava su quale preda fare rotta o semplicemente si era fermato a riposarsi e aveva scelto quel posto casualmente. Mi avvio verso la mia avventura anche con questa prospettiva, pronta a farmi stupire da quello che la Natura dell'Albania vorrà offrirmi, con tutta la sua grandezza e il suo infinito mistero...
Buon Viaggio a me a tutti coloro che sono in partenza!
Barbara

You Might Also Like

2 commenti

  1. partire porta sempre nostalgia ed un po' di emozione...
    spero di poter fare le mie vacanze quest'anno conoscere nuova gente e culture

    ReplyDelete
    Replies
    1. Per me vale lo stesso e in Albania è stato proprio così! :)

      Delete