bari

Iniziative Locali a Bari: "I sogni si realizzano!"- Intervista a Giorgia Rossini

10:00 AM

Introducendovi una nuova sezione del blog: "Iniziative Locali", vi parlo di un progetto che mi sta davvero a cuore, per due principali motivi: parla della mia città, Bari, e si presenta come la realizzazione di un sogno.
Giorgia Rossini, 23 anni.
Studia Giurisprudenza
 all'Università degli studi di Bari.
Passione: Cinema! 
Come ben sapete, per me sognare (come viaggiare) è fondamentale, perchè permette di interrompere tutto ciò che corre attorno e soffermarsi a riflettere su che tipo di vita stiamo vivendo. Ho deciso di aprire questa sezione sul blog (che potete vedere per intero qui), poichè vi parlerò di tutte quelle iniziative locali che permettono di andare oltre la quotidianità, di bloccare i giorni che corrono tutti uguali, regalandoci un momento che ci faccia vivere per davvero.

Il progetto di cui vi parlo oggi si chiama "Sinapsi Film-produzioni partecipate"  e prevede la realizzazione di un lungometraggio progettato interamente dal basso, da un gruppo di persone eterogeneo per età, mestiere e titolo di studio, ma tutte con una stessa passione nel cuore: l'amore per il Cinema.Vi parlerò di questo progetto tramite la voce di una ragazza piena di vita, un'amica vulcanica dal sorriso contagioso: la ventitreenne barese doc Giorgia Rossini.

Giorgia, raccontaci un po' di te, come nasce la tua passione per il Cinema?

Nasce con la piccola Giorgia : avevo 5 anni e la mia cameretta era colma di videocassette collezionate nel corso degli anni da mio padre. Un segno del destino,forse.
L'iniziazione è avvenuta con Dracula di Bram Stoker (diretto da Francis Ford Coppola, un Maestro del cinema, ma questo l'ho scoperto solo con gli anni a venire). Siedeva nella parte più alta dello scaffale,ed attratta com'ero da quel titolo, cominciai una battaglia a suon di pianti con i miei genitori. Ormai era diventata una sfida : più guardavo la videocassetta e più il film diventava succulento,appetibile,come una pietanza che non ti è permesso assaggiare. E più ne sentivo l'odore, più aumentava l'acquolina in bocca. Il mio povero papá, sfinito, accettó solo a patto che lo vedessi di mattina e che chiudessi gli occhi in determinate scene. Povero Nanuccio, gli devo molto. Anzi, tutto. Inutile dirvi che lo guardai e che quella videocassetta l'ho consumata così come il videoregistratore. Badate bene, mi piacevano anche i cartoni animati della Disney! Ma quel film.. Aveva esercitato un'attrazione così forte su di me che da allora in poi fu come se tutto il cinema fosse una grande videocassetta poggiata su un enorme scaffale.


Avevi mai pensato di partecipare alla stesura di un film?

Sì! Tutti vediamo Hollywood come l'unica fonte di produzione cinematografica, senza pensare che i film possono nascere dovunque : prima nella mente, poi nel cuore, e infine a Bari.
Un bel giorno ti si presentano tre ragazzi in un cinema,ti chiedono se vuoi partecipare alla realizzazione di un film , ti sottopongono ad un provino e poi.. Sei dentro! E non si tratta di un quiz show o di un reality, perchè certe cose si è abituati a vederle solamente in tv. Appare tutto così surreale e fantascientifico che Star Wars in confronto sembrerebbe un polpettone di serie B. Invece è la realtà.
Ci credereste mai?! Io ci avevo creduto,ma solo nei miei viaggi mentali prima di addormentarmi. Poi quel sogno l'ho toccato con mano, e la sua  consistenza era estasiante.

Come hai conciliato lo studio con questo impegno? Credi che sia possibile portare avanti le proprie passioni parallelamente al lavoro/studio?

La risposta è nel mio fedele compagno di avventure : il motorino Free 50. È stato lui a scarrozzarmi nei continui tragitti dall'Università alla Mediateca Regionale Pugliese dove si svolgevano gli incontri del reparto Sceneggiatura. Ricordo che dopo le lezioni di procedura civile (studio Giurisprudenza all'Università degli studi di Bari),  e dopo aver voracemente fumato una sigaretta, saltavo sulla moto in direzione Via Zanardelli . Quei giorni erano frenetici, frizzanti!
Paradossalmente, sapere di avere quest'impegno a scadenza regolare mi portava a produrre gran parte dello studio in mattinata, organizzando e ottimizzando il tempo. Potrebbe sembrare difficile e quasi impossibile conciliare il lavoro o lo studio con la propria passione ma così non è . Potreste scoprire risorse infinite di adrenalina se fate ció che vi PIACE fare. Come disse Sean Penn nel film this must be the place di Paolo Sorrentino : "Il segreto è il tempo. "Ce n'è abbastanza per fare tutto e ce n'è troppo poco per sprecarlo malvolentieri".   

Qual è stato il momento in cui ti sei emozionata di più? 

Il primo Ciak ! Io e i miei altri sei colleghi (più che colleghi,amici) avevamo trascorso due mesi chiusi nelle stanze della Mediateca per stendere la sceneggiatura. Ore intere passate cercando di capire come strutturare i personaggi,le scene,gli ambienti e i dialoghi. Una volta finito, il lavoro era ancora sulla carta e il girato sembrava così lontano. Poi ad Aprile sono arrivati il il primo set, le prime luci, la macchina da presa (potete vedere il trailer del film qui a destra). Quando senti gridare per la prima volta "Ciak si gira!" non puoi non avere la pelle d'oca. Lo senti gridare a Bari, e non in America o a Cinecittà. Quanti di voi hanno sognato di farlo o di sentirlo?!


Quindi sogni e realtà si possono incontrare... 
Certo! Immaginate due strade parallele in cui una rappresenta la vostra vita quotidiana e un'altra rappresenta la vostra passione. È quest'ultima l'ossigeno della vostra esistenza, sta solo a voi scegliere quale volete percorrere!
Grazie a Sinapsi Film Produzioni Partecipate e grazie ai SOGNI, che non muoiono mai.

P.s. Grazie a zia Barbara per avermi ascoltato, una grande amica che un giorno comparirà sul Time Magazine come donna viaggiatrice dell'anno! Cuore nero scuro


Come vi dicevo, l'energia di Giorgia è contagiosa! Ma soprattutto è contagiosa la sua forza nel credere nei suoi sogni. Spesso nella quotidianità dimentichiamo quanto sia importante sognare, credere in se stessi, vivere le nostre giornate in funzione di qualcosa che amiamo che ci faccia sentire vivi. Basta poco per riaccendere quella piccola fiamma che dia nuovamente il coraggio e la forza di andare avanti, e vedere un sogno realizzato può essere davvero quel poco che fa la differenza. Per questa settimana il cinema farà la differenza, d'altronde è dimostrato che...






"Se puoi sognarlo, puoi farlo!"
(Walt Disney)



Vi aspettiamo il 23 Gennaio al Multicinema Galleria!
Barbara & Giorgia






You Might Also Like

0 commenti